home – chi siamo – divisione tricologica – tricologia uomo – tricologia donna – conoscere i capelli – i bulbi

I BULBI

Il BULBO PILIFERO costituisce quella che comunemente, anche se non propriamente con esattezza, viene identificata come radice del capello. Il Bulbo pilifero è posizionato nella parte inferiore del follicolo pilifero, dove si innesca la papilla dermica, ricca di terminali nervosi e vasi sanguigni. Il Bulbo ha la funzione di assicurare la germinazione e la proliferazione del capello.

Vediamo i vari tipi di bulbo.

BULBO ANAGEN

Bulbo NORMALE

Il bulbo si presenta uniforme, ben scuro, con cheratinizzazione e pigmentazione correttamente sviluppate. La leggera guaIna di sebo è nella norma. La sezione è costante in tutta la lunghezza bulbare (dalla zona distale alla sovrabulbare alla radice).

Bulbo SEBORROICO

Si osserva un bulbo anormalmente sviluppato ben cheratinizzato nell’ampia zona media. Si individuano zone lievemente decheratinizzate in bulbo iniziale e sovrabulbare. La pigmentazione è omogenea. Siamo in presenza di eccessiva secrezione sebacea.

Bulbo FORTEMENTE SEBORROICO

Si osserva un bulbo ben cheratinizzato se si eccettua la strozzatura in zona sovrabulbare; lo sviluppo è chiaramente seborroico e la morfologia a pennello (o delta). Netta la guaina di sebo/seborra che avvolge totalmente bulbo e radice. Ci troviamo quasi certamente di fronte ad una decisa situazione seborroica.

 Bulbo AVVOLTO da SEBO VISCOSO

Il bulbo appare discretamente cheratinizzato con comparsa di leggere depigmentazioni in zona radice e variazioni di spessore. Si nota abbondante guaina di sebo viscoso ad avvolgere radice e bulbo. Si ipotizza eccesso di secrezione sebacea con tendenza del sebo a viscosizzare velocemente.

DECHERATINIZIAZIONI

Si osserva una decheratinizzazione diffusa in zona distale del bulbo per passare poi in bulbo medio ad un incremento del mancato apparato cheratinico; in zona sovrabulbare si notano con chiarezza punti di concentrazione strutturale (cheratinizzazione) alternati ad altri che appaiono senza colore (insufficienza cheratinica).

BULBO CATAGEN

Si sta concludendo la fase della vita del capello; il follicolo si accorcia, la proliferazione cellulare nella matrice si sta arrestando.

Il bulbo assume la tipica forma di clava. Si nota la caratteristica frangia a sacchetto risultato del riassorbimento delle cellule endoteliali e della matrice.

 BULBO TELOGEN

Si è concluso il ciclo pilifero; siamo in fase di riposo e il follicolo sì è accorciato di almeno tre volte rispetto alla fase anagen. Ora mancano le strutture (matrice, guaina interna e esterna e cuticola). Cheratinizzazione e pigmentazione sono ormai inesistenti essendo sopraggiunto il distacco del bulbo dalla matrice.

Social Network Widget by Acurax Small Business Website Designers
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google Plus