home – chi siamo divisione tricologica tricologia uomo – calvizie – calvizie maschile

CALVIZIE MASCHILE

   
 

Possiamo distinguere due tipi di calvizie:

CALVIZIE  A EVOLUZIONE LENTA: la più comune che inizia intorno ai 28-35 anni e che tende a progredire senza mai rendere chi ne è colpito totalmente calvo.

CALVIZIE  PRECOCE: inizia intorno ai 18 anni, provocando una stempiatura incipiente già a ventanni, aggravandosi con il diradamento del vertice della testa intorno ai 22-23 anni e diventa grave e diffusa tra i 28 e i 30 anni. Tra le cause vediamo la PREDISPOSIZIONE GENETICA O FAMIGLIARE, ma anche lo STRESS, TRAUMI, ALIMENTAZIONI PARTICOLARMENTE SCORRETTE, che possono notevolmente potenziarne l’effetto e il processo.

Pityrosporon Ovalis

Un’altra causa della calvizie si può riscontrare nel parassita del capello Pityrosporon Ovalis. Poche persone conoscono il parassita che alberga sul cuoio capelluto.

Questo parassita, che alberga nel cuoio capelluto delle persone che hanno un PH particolare (anche ereditario), aspetta la fuoriuscita del capello maturo e, nell’intervallo tra il capello maturo e quello novello, il buco del capello o follicolo capillare resta vuoto e si presta a diventare nido del parassita che depone uova gelatinose.

La gelatina rende il follicolo anaerobico e non gli dà la possibilità di incontrare l’aria, compromettendo la trasformazione che prende nome di ossidazione. Questo può essere “un tappo” momentaneo se si arriva in tempo, con prodotti che sciolgono le caratteristiche chimiche dell’uovo.

Solo così si dà la possibilità alla cheratina tenera di incontrare l’aria, permettendo l’ossidazione.

Animated Social Media Icons by Acurax Responsive Web Designing Company
Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google Plus